Per investimento intendiamo l'acquisto di asset produttivi di reddito al fine di conseguire entrate passive e/o profitti e rendimenti.

In altre parole ci riferiamo l'acquisto di titoli, etf, fondi comuni, obbligazioni, titoli di stato, immobili, terreni, beni mobili da noleggiare, diritti d'autore, brevetti, etc..

Quali sono i nostri asset preferiti? quali reputiamo quelli più redditizi?

 

La storia ci insegna che le entità più proficue e ricche al mondo sono le imprese, le aziende, le società.

Statisticamente il rendimento delle azioni, e quindi delle aziende, è superiore a quello degli immobili e degli altri asset.

In altre parole, gli investimenti più redditizi in assoluto sono i titoli azionari. Nel lungo termine le azioni superano il rendimento delle obbligazioni, dei titoli di stato (obbligazioni governative) e degli immobili.

 

Facciamo notare che comprando un azienda si comprano anche i suoi immobili di proprietà, i suoi brevetti, i suoi diritti di autore, le sue licenze, i suoi terreni, il suo apparato produttivo, i suoi beni, le sue scorte, la sua liquidità, le sue obbligazioni in portafoglio e il suo patrimonio. Per cui un aumento generalizzato degli immobili può comportare ad esempio un aumento automatico anche del valore dell'azienda.

Se siamo azionisti di Coco Cola siamo anche in proporzione proprietari della "formula segreta" della bevanda gassata più famosa al mondo, se siamo soci azionisti della Apple possediamo il suo brand e il suo know-how, se acquistiamo Google acquistiamo il software del motore di ricerca più efficiente al mondo, se entriamo su Amazon siamo nel business della vendita online (e-commerce), se investiamo in Kraft Heinz stiamo comprando generi alimentari presenti negli scaffali dei nostri supermercati, stiamo comprando le sue strutture produttive, i suoi magazzini, i suoi mezzi di trasporto, etc.

 

Chi possiede titoli azionari è nel mondo degli affari! non deve considerarsi proprietario di pezzi di carta ma di aziende reali. 

 

Allora, quali sono i nostri asset preferiti? quali reputiamo quelli più redditizi?

 

Il nostro asset preferito è costituito dai titoli azionari ed in secondo luogo dagli ETF (composti da titoli azionari).

Evidenziamo ad ogni modo che al seguente link vi sono dettagli circa il corso di Trading a Capitale Garantito, ovvero una metodologia di trading dove si realizzano esclusivamente profitti senza perdita sul capitale iniziale.

Siamo vincolati ad investire esclusivamente in azioni? assolutamente no. Occorre valutare caso per caso, ma le azioni in genere rendono di più, hanno costi di transazione bassi, livelli di imposte bassi ed inoltre permettono degli acquisti frazionati, il dollar cost averaging (acquisti in più porzioni) e il ribilanciamento del portafoglio.

Ad esempio con 20.000 euro non è possibile acquistare un appartamento (immobile) mentre è possibile acquistare un azione e/o un Etf.

 

Ad oggi la migliore strategia di investimento in essere sui titoli azionari è quella  basata sul valore detta anche Value Investing.

Questa strategia si basa sulla ricerca del valore intrinseco e sulla redditività di un azienda e non a caso è la metodologia di investimento del miglior investitore di tutti i tempi: Warren Edward Buffett che ha avuto un rendimento negli ultimi 50 anni di circa il 21% annuo in regime di capitalizzazione composta.

Mentre nello stesso periodo l'indice di borsa statunitense di riferimento S&P 500 comprensivo dei dividendi ha reso circa il 10% (questo valore non è affatto male, anzi superiore al rendimento medio degli altri asset).

 

A questo punto possiamo insegnarti a:

  • investire in ETF azionari delle migliori economie mondiali (Germania e Stati Uniti ad esempio). Questa metodologia è la più semplice, non richiede molto studio, offre meno rendimento potenziale ma allo stesso tempo meno rischi. Il non professionista starà lontano dal singolo titolo azionario ma sarà vicino agli ETF (molto più diversificati). Per cui se si è  altamente preparati è meglio investire in singoli titoli azionari, se non si ha tempo di approfondire meglio investire in ETF (meno redditizio, ma più semplice e meno rischioso);
  • cercare il miglior rendimento possibile investendo direttamente in pochi titoli azionari. Più si è competenti in materia e più vale la pena investire in singoli titoli in quanto le attese di rendimento sono molte più alte. Occorre perseguire questa strada solo se si vuole raggiungere un grado di preparazione massimo e si vuole dedicare tanto tempo all'analisi dei titoli.

 


 

 

Per qualsiasi informazione, suggerimento o richiesta utilizza pure il modulo sotto.

 

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti