Comprare CASA o stare in affitto?

Una delle domande classiche.

Innanzitutto è opportuno distinguere l'acquisto della prima casa uso abitativo dall'acquisto di una seconda casa da locare oppure da trasformare in B&B o simili.

Riguardo quest'ultimo è molto più semplice decidere in quanto basta raffrontare la redditività dell'investimento in termini di percentuale rispetto ad altri investimenti come quello in titoli di stato e azioni.

Nella maggior parte dei casi, a meno che non si dispone già dell'immobile, è più produttivo un investimento azionario (anche nel caso per l'acquisto dell'immobile si optasse per un mutuo e quindi utilizzando l'effetto leva).

In questo momento ad esempio verifichiamo che gli utili netti delle aziende rispetto al prezzo di acquisto sono di circa il 10% per cui acquistare azioni rende in media il 10% l'anno e non comporta spese di agenzia, di ristrutturazione, di condominio, di notaio e di imposte di registro. Difficilmente un immobile rende il 10%, sapete di case in vendita ad esempio per 300.000 euro che rendono 30 mila euro l'anno? senza poi considerare come detto i costi di transazione immobiliare che rendono questo investimento molto costoso. Consigliamo comunque di calcolare il rendimento immobile per immobile per effettuare i vari paragoni.

 

Riguardo invece l'acquisto prima casa, in linea generale, è a ns avviso meglio acquistare. Avere la sicurezza di un abitazione è fondamentale.

A livello di redditività sarebbe meglio stare in affitto e investire la liquidità in azioni tuttavia avere lo status di proprietario non ha valore.

Commenti: 0